Gli obiettivi, il sogno e la passione al centro della tua vita.

 

Un obiettivo è un sogno con una scadenza.

Suggestiva l’immagine, vero?

Beh, forse non sembrerà particolarmente romantico appiccicare ad un sogno un’etichetta e una data di scadenza, proprio come un banale prodotto da supermarket, ma così facendo diventerà un obiettivo.

Un obiettivo specifico e temporalizzato, due tra i presupposti essenziali più efficaci per far sì che non resti soltanto un sogno, ma che diventi un vero e proprio obiettivo da cogliere.

Magari un obiettivo da sogno. Ecco, così è ancora meglio, coniugando sogno ed obiettivo in un unico prodotto da confezionare e vendere magari ad un’asta o al mercato.

Il nostro mercato, non quello sotto casa, ma proprio a casa nostra.

Fin da piccoli incominciamo a sognare, a fantasticare sul nostro futuro e sui progetti che ci piacerebbe realizzare.

Ne ricordate qualcuno?

Che ne è stato ora di tutti quei sogni?

Semplice, sono riposti in un cassetto, o magari altrove, perlopiù dimenticati.

Perché?

Una delle ragioni, forse la più importante, perché sono ancora lì e non nella nostra personale bacheca dei successi, è perché abbiamo sempre pensato ad essi come a sogni e non come obiettivi. Anche quando non lo abbiamo fatto, considerandoli alla stregua di obiettivi, non sapevamo comunque come farne delle mete reali, perseguibili.

Probabilmente, anche ora ci rimangono tanti dubbi in proposito.

Dopotutto, nessuno ci ha insegnato a farlo, e nemmeno a crederlo possibile.

Nella nostra società non c’è purtroppo una adeguata educazione in merito, così molte delle nostre energie e passioni vanno in fumo, con danni persino maggiori di quelli causati dalle sigarette.

In pratica, ci rendiamo vulnerabili nei confronti di un altro terribile cancro: la malattia di non riuscire a dare senso, significato, valore, consistenza, forma e realizzazione alle nostre vite, qualsiasi intenzione esse celino.

Bene, il mio compito è quello di aiutarvi a dissipare alcuni dei dubbi in merito a come definire perfettamente i nostri obiettivi, aspetto che ha una fondamentale importanza nel giocare al meglio la vita per vincere le nostre personali partite, quelle interiori e quelle esterne.

COME DEFINIRE AL MEGLIO UN OBIETTIVO

Ciò che rende tutti i nostri sforzi vani e inefficaci, spesso, incomincia dal modo in cui fissiamo gli obiettivi. Infatti, se e quando i nostri obiettivi non risultano confezionati su misura, nel rispetto di certe precise caratteristiche, tutto diventa molto più difficile.

Detto con parole semplici, più è chiaro quello che si vuole raggiungere più è facile individuare la strada e il modo di arrivarci.

Chiediti a questo punto che cosa vuoi? Perché la vuoi? Cosa sei disposto a fare per averla?

Ecco, se hai risposto, ora si può precedere.

Innanzitutto, dopo aver scelto l’obiettivo, mettilo per iscritto: scripta manent verba volant, dicevano gli antichi; se lo metti nero su bianco avrai modo di ritrovartelo spesso davanti, in modo da non dimenticartene.

Peraltro, la scrittura è già parte del processo di manifestazione della forma.

Scegli dunque un obiettivo, se possibile, che tu possa mantenere sotto il tuo controllo, ovvero il cui esito dipenda interamente da te e non da altri, in modo da esserne sempre responsabile ed automotivato. A questo proposito, concentrati sulla performance più che sul risultato: la prima è interamente sotto il tuo controllo, il secondo dipende da una serie di fattori che non puoi del tutto controllare. Quindi bada più che altro alle prestazioni connesse al tuo obiettivo, dato che queste, in fin dei conti, ti consentiranno di avvicinarti gradualmente all’esito finale.

Entrando ancora più in merito al dettaglio, utilizza la formula sintetizzata attraverso l’acronimo SMARTES: Specifico, Misurabile, Attuabile, Realistico, Temporalizzato, Etico, Sfidante.

schema di obiettivi da sogno smartes

Fai dunque in modo che l’obiettivo scelto sia quanto più specifico possibile: l’approssimazione, la superficialità e le generalizzazioni non giocano mai a tuo vantaggio.

Rendilo misurabile: introduci un’unità di misura che possa contribuire a monitorarlo.

Verificane l’attuabilità, quindi attivati: che sia realizzabile in relazione alle tue risorse e capacità.

È realistico? Ragionevole? Se non lo fosse presto perderebbe di forza e di interesse da parte tua.

Temporalizzalo includendo un’unità di tempo: attribuiscigli una scadenza appropriata.

Fai in modo che sia un obiettivo etico ed ecologico, non in conflitto con i tuoi principi e valori o con quelli sociali.

Rendilo sfidante: la sua rincorsa non deve certo annoiarti, ma devi concepirla come una sfida con te stesso; bada però a non caricarti di troppa ansia e stress scegliendo qualcosa troppo al di sopra delle tue possibilità.

Bene, a questo punto suddividi il tuo obiettivo in breve, medio e lungo termine.

Individua i passi necessari da fare ogni giorno, quelli che dovrai aver compiuto alla fine della settimana, del mese e dell’anno.

Monitorizzalo continuamente, per verificare se tutto va secondo i tuoi piani, rettificando ad esempio il percorso se e quando lo ritieni necessario.

In prossimità della fine di questo processo, o magari in mezzo o all’inizio, potresti obiettare che costi troppo tempo e fatica occuparti in questo modo di ogni obiettivo. E magari, alla fine, rinunciarvi.

Ti rispondo dicendo che se non sei del tutto soddisfatto delle tue prestazioni, se vuoi raggiungere dei risultati diversi da quelli finora ottenuti, devi assolutamente cambiare qualcosa; in caso contrario continuerai ad ottenere i medesimi insoddisfacenti esiti.

Se infine scegli di cambiare, io ti consiglio di partire proprio dal primo passo, cioè dalla definizione corretta dei tuoi obiettivi, trasformandoli in obiettivi da sogno.

Te lo dico per esperienza professionale e di vita, parola di coach.

OBIETTIVI DA SOGNO

Una volta imparato a confezionare un obiettivo come se fosse un dono da regalare a noi stessi, possiamo anche recuperare i nostri sogni, rendendoli quanto più possibile degli attuali obiettivi  perfettamente realizzabili.

Tenendo quindi presente quanto appena detto, ecco delle proposte, da prendere soltanto come tali, dedicate a quanti desiderano avvicinare i propri sogni a degli obiettivi specifici e realistici.

Naturalmente i nostri obiettivi dipendono esclusivamente dai nostri bisogni, esistenziali, relazionali e di crescita, e questi hanno un loro naturale ordine e disposizione, una logica precedenza nella necessità di essere soddisfatti.

Quindi, se ti senti soddisfatto a sufficienza della tua vita in funzione delle necessità primarie ed ora vuoi portare i tuoi obiettivi ad un livello più elevato, ecco puoi scegliere di dedicarti ai tuoi obiettivi da sogno.

Come riconoscerli e sceglierli tra i tanti possibili?

Ecco alcuni suggerimenti.

  • Scegli gli obiettivi soprattutto in funzione di ciò che vuoi, non di ciò che devi.
  • Scegli soltanto obiettivi che ti orientano e motivano con entusiasmo all’azione.
  • Scegli obiettivi che possano destarti ed emozionarti, appassionandoti.
  • Scegli obiettivi che onorino i tuoi vecchi sogni e quelli più recenti.
  • Scegli, tra i tanti necessari, anche degli obiettivi meno ordinari.
  • Scegli obiettivi che ti aiutano ad alimentare i tuoi sogni.
  • Scegli degli obiettivi che ti appaiano come delle sfide personali.
  • Scegli degli obiettivi che ti aiutino a guardare e a volare in alto, puntando sempre più su.
  • Scegli degli obiettivi che nutrono il tuo essere interiore.
  • Scegli obiettivi che senti come parte della tua vocazione.
  • Scegli obiettivi in cui puoi esprimere pienamente le tue potenzialità e il talento.
  • Scegli obiettivi il cui cammino per realizzarli ti rende di per sé felice.
  • Scegli obiettivi che puoi porre al centro della tua esistenza.
  • Scegli soltanto obiettivi altamente sfidanti e motivanti.

Parola di coach gianfranco santiglia parola di coach

 


Hai definito i tuoi obiettivi da sogno? A breve, medio e lungo termine?

Se hai dubbi o domande in merito, contattami senza esitare scrivendo direttamente nei commenti qui sotto e, se ti va, condividi l’articolo. Grazie !

2 commenti. Nuovo commento

“Più è chiaro quello che si vuole raggiungere più è facile individuare la strada e il modo di arrivarci.
Delineare i propri obbiettivi ed essere perfettamente chiari con se stessi diviene fondamentale se si vuole arrivare a realizzare i propri obbiettivi e sogni.
E per provare a raggiungerli riprendendo questa altra citazione: “concentrati sulla performance più che sul risultato: la prima è interamente sotto il tuo controllo, il secondo dipende da una serie di fattori che non puoi del tutto controllare.” Bisogna focalizzarsi e impegnarsi a dare il massimo in ogni prestazione sportiva, il risultato finale sarà solamente una conseguenza del lavoro giornaliero.

Gianfranco Santiglia
16 Gennaio 2017 11:35

Abbiamo la facoltà di trasformare i sogni in obiettivi, e come hai detto tu, Wave, molto dipende dalla nostra facoltà di essere chiari, specifici, quanto più possibile, ad esempio appiccicando sopra ad ogni sogno delle istruzioni e una data di scadenza.
In questo modo il sogno diventa un obiettivo: un obiettivo da sogno!
A questo punto ci occupiamo dei passi necessari per realizzarlo, restando centrati sulla performance.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *