IL COACHING

Trasforma…

  •  Desideri in obiettivi
  •  Pensieri in azioni
  •  Ostacoli in opportunità
  •  Potenziale in risorse disponibili
  •  Progettare in saper fare
Usa il Coaching come una bussola, ti indicherà sempre la direzione per raggiungere la tua meta! Nel frattempo impara a dare il meglio di te in ogni situazione e costruisci obiettivi sfidanti, ma realistici e raggiungibili. Ma attenzione…

“L’avversario che si nasconde nella nostra mente è molto più forte di quello che troviamo dall’altra parte della rete.”

Timothy Gallwey

Cosa può fare il Coaching per te

coaching Con il Coaching ti accompagno verso la presa di coscienza dei tuoi personali obiettivi e di come poterli realizzare.

È un cammino consapevole, responsabile e autonomo verso la realizzazione del tuo potenziale, il quale  ti consentirà di ottenere un maggiore appagamento e benessere personale, rendendoti felice.

Come Coach ti accompagno nel processo di trasformazione dei tuoi:

  • DESIDERI IN OBIETTIVI
  • PENSIERI IN AZIONI
  • OSTACOLI IN OPPORTUNITÀ
  • POTENZIALI IN RISORSE DISPONIBILI
  • PROGETTI IN REALIZZAZIONI

Un percorso adatto a tutti, concreto e orientato al fare per essere… felice.

 

IL COACH

Il coach è un facilitatore di processi, un allenatore di potenzialità, un professionista esperto nella relazione e nella comunicazione.

Si avvale di domande potenzianti e di un metodo, semplice ed efficace, una mappa essenziale attraverso cui contribuisce, coopera e accompagna il cliente nello sviluppo di tutto il suo potenziale innato, trasformandolo in concrete e reali potenzialità vissute.

IL METODO DEL COACHING

coaching 2Il Coaching è in generale definito come un metodo di sviluppo che può essere orientato a adatto tanto a singoli individui che a gruppi, equipe e organizzazioni.

Si svolge all’interno di una relazione facilitante che ha come scopo principale l’individuazione e l’utilizzo delle potenzialità specifiche per il conseguimento di obiettivi sfidanti e di cambiamento per il miglioramento della qualità della vita.

Il fine ultimo è quello di accompagnare gradualmente il processo verso il conseguimento di una maggiore felicità e benessere attraverso l’attuazione di un piano d’azione mirato. Una strategia dell’essere basata sul fare.

In sintesi, è possibile definire il coaching come un metodo processuale e relazionale basato sull’unicità del cliente, che ha come obiettivo la sua autonomia, la crescita e il cambiamento, allo scopo di esprimere interamente il suo potenziale per essere felice.

 

L’ESSENZA DEL METODO

Tra il dire e il fare, è noto, c’è di mezzo il mare. Ebbene, quel mare diventa un vero e proprio oceano se ci includiamo anche il pensare. Nello spazio temporale che intercorre tra il pensare ad una cosa e poi realizzarla spesso ci perdiamo, o letteralmente anneghiamo. Troppi passaggi e alla fine ci perdiamo interi pezzi per strada, rendendo vani i nostri sforzi. Ciò che più brucia è l’aver impiegato una grande quantità di energia senza coglierne i frutti, essendo rimasti con il fatidico pugno di mosche in mano.

In che modo procediamo?

Che cosa sbagliamo?

Cosa dovremmo invece fare?

Queste ed altre fondamentali domande sono parte del territorio su cui si fondano le solide fondamenta del Coaching, che potremmo definire come l’arte del saper fare. Un’arte superba resa possibile da un metodo semplice ed efficace che si avvale peraltro della capacità di saper porre le giuste domande, aperte, efficaci, specifiche, potenzianti.

A quale scopo?

Facilitare il nostro processo di autorealizzazione, che per Maslow è “L’esigenza di ogni individuo di diventare ciò che si è capaci di diventare e di attuare le proprie migliori potenzialità.”

Come?

Imparando ad imparare.

Che cosa?

Ad accompagnare noi stessi e gli altri “verso il massimo rendimento attraverso un processo autonomo di apprendimento” direbbe il coach di fama mondiale John Withmore.

In che modo?

  1. Imparando a definire gli obiettivi.
  2. Riconoscendo le nostre potenzialità per attuare tali obiettivi.
  3. Costruendo adeguati piani d’azione per realizzarli.
  4. Individuando i possibili ostacoli che potrebbero insorgere.
  5. Cercando dei validi alleati a cui affiancarsi.

Un processo che vive nella nostra storia personale e si nutre di essa.

Una mappa già in parte scritta che dobbiamo imparare a Riconoscere e Amare per poterla fare Diventare nostra alleata.

Il Coach diventa in questo processo il nostro migliore alleato e, in accordo con la grande tradizione della maieutica, un abile ostetrico che ci aiuta a partorire noi stessi nel rispetto della nostra unicità e individualità.

Dopotutto, come ha scritto Erich Fromm: “Il principale compito dell’essere umano è dare alla luce se stesso.”

Il Coaching è: “Accompagnare la persona verso il massimo rendimento attraverso un processo autonomo di apprendimento.”

John Whitmore

Autorealizzazione è:

“L’esigenza di ogni individuo di diventare ciò che si è capaci di diventare e di attuare le proprie migliori potenzialità.”

Abraham Maslow

Sport Coaching

Tennis Coaching

Io non sono ciò che mi è capitato di essere.
Io sono ciò che ho scelto di diventare.

Carl Gustav Jung

Scegli di diventare ciò che sei veramente… Contattami