Scacco matto in 10 mosse.

Per realizzare i tuoi sogni, uno qualunque, anche quello apparentemente più semplice ed accessibile, avrai bisogno di una buona dose di energia e di volontà, accompagnate da una adeguata intenzione.

Pensi di poterne disporre?

Se la tua risposta è sì, continua a leggere acquisendo informazioni utili per agevolare il tuo cammino.

Bene, adesso fermati un attimo, apri il tuo cassetto dei desideri e osserva attentamente cosa sta cercando di emergere e di venire alla luce.

Quale sogno, quale desiderio desidera affiorare?

Forse uno più degli altri è adatto alle attuali circostanze e al momento specifico.

Scelto il sogno occorrerà programmare una serie di azioni mirate che ci avvicinino gradualmente alla meta. Questo è il modo più semplice per renderlo ai nostri occhi un obiettivo, ovvero una meta concreta a cui poterci gradualmente accostare, per esempio appiccicandogli sopra un’etichetta, delle istruzioni e una data di scadenza da rispettare.

Poi sarà necessaria tanta buona volontà per camminare, e camminare, mettendo un piede dietro l’altro, con una sequenza di piccoli passi, semplici, lineari,  ravvicinati, badando sempre a prestare massima attenzione alle indicazioni lungo il cammino, in modo da non perdersi.

Ma procediamo con ordine, metodo e la necessaria pazienza, senza affrettare i tempi.

Tante volte abbiamo fallito proprio per queste ragioni: fretta, impazienza, disorganizzazione.

Per comodità e per amore di sintesi possiamo immaginare il percorso che realizzeremo insieme come un cammino costituito da 10 passi fondamentali, che se compiuti adeguatamente ci consentono di cogliere l’obiettivo, qualunque esso sia.

Alcuni di questi passi spesso li facciamo automaticamente, senza pensarci su, di altri invece ce ne dimentichiamo o li compiamo in modo superficiale e approssimativo, oppure con un atteggiamento del tutto sbagliato.

Vediamo come chiarire il cammino per realizzare i tuoi sogni evitando le consuete trappole.

10 passi per realizzare i tuoi sogni

1   Scegli il sogno e decidi  di farne un obiettivo.

Tutto ora appare ai tuoi occhi come avvolto in una visione, solo le trame di un vecchio sogno; eppure quel sogno deve anche sembrarti reale, un’impresa possibile, altrimenti non sarai disposto a compiere fino in fondo quel primo passo, quello forse più importante e delicato, che sancisce l’inizio del  cammino.

Il primo passo realizzare i tuoi sogni, quello della scelta e della decisione di sostenerla, contiene già in sé la magia dell’intero percorso e nasconde anche tutte le sue insidie e difficoltà.

È il passo decisivo che sposta l’inerzia della prova dalla tua parte, ma che per essere mosso necessita di un surplus di energia, tutta quella indispensabile ad uscire dallo status quo in cui al momento ti trovi.

Sei disposto adesso a compiere in modo consapevole la tua scelta, accompagnandola con un atto di volontà per sostenerla nel tempo?

2   Definisci l’obiettivo in modo appropriato, rendendo la visione una missione da compiere.

In termini di specificità degli obiettivi ho già scritto in un altro post, facendo degli ampi riferimenti all’acronimo S.M.A.R.T.E.S.

La formula indica la necessità di confezionare adeguatamente un obiettivo, in modo che risulti specifico, misurabile, attuabile, realistico, temporalizzato, etico-ecologico, sfidante.

Un processo che può aiutarti con disarmante  pragmaticità a fare di una semplice visione una missione vera e propria, del tutto compatibile e in linea con le tue capacità di essere e di fare.

Quanto più riuscirai a definire il tuo obiettivo in termini di chiarezza, concretezza, misurabilità, tempi e modalità di realizzazione, tanto più ti avvicinerai alla meta, fino al punto da poterla toccare con mano.

3   Porta il tuo obiettivo al centro, mobilitando tutte le energie disponibili.

Una volta scelta la visione e tradotta in una missione da perseguire,  il terzo passo necessario a realizzare i tuoi sogni consiste nel porla, per quanto possibile, al centro della tua vita, focalizzandoti su di essa senza dispersione.

La formula vincente a questo proposito è: E= I+ A-T (Energia= Intenzione+Attenzione- Tensione).

Ovvero, è possibile tradurre in Energia la nostra Intenzione e l’Attenzione che sempre la segue, soprattutto se riusciremo a neutralizzare ed azzerare ogni possibile Tensione derivante dalle interferenze interiori e da quelle provenienti dall’esterno.

Questo è il modo corretto con cui realizzare e mantenere il tuo focus per il tempo necessario, ponendo l’obiettivo scelto al centro della tua vita.

4   Raccogli informazioni e conoscenze necessarie.

A questo punto puoi raccogliere non solo te stesso, facendo appello all’energia necessaria a procedere in linea con l’obiettivo, ma anche tutte le informazioni utili al caso.

È auspicabile conoscere cosa ti servirà ad ogni passo per sostenere l’impresa e sapere anche di cosa invece disfarti per procedere più leggero.

Il segreto consiste nel raccogliere l’essenziale  senza appesantire il bagaglio, in ogni caso già ingombrante, in modo che non diventi durante il viaggio un fardello insostenibile.

Spesso, purtroppo, è proprio quello che accade.

5   Suddividi il percorso in tappe: pianifica e organizza i tempi e le modalità.

Adesso che hai tutte le informazioni e le conoscenze necessarie per procedere, è essenziale che tu suddivida l’intero percorso: crea tanti piccoli passi con delle relative tappe intermedie che sanciscano gli obiettivi provvisori e parziali, i quali ti condurranno con più facilità alla meta finale.

Stabilisci degli obiettivi a breve, medio e a lungo termine, in modo da monitorare continuamente e con più facilità la qualità e l’attendibilità del tuo percorso, constatando passo dopo passo dove ti trovi e se continui ad essere in linea con quanto ti eri prefisso.

6   Attiva le tue potenzialità,  le risorse e le capacità specifiche.

Cosa serve in modo specifico al tuo caso? Pensi di averlo? Di cosa disponi?

Il sesto passo per realizzare i tuoi sogni  consiste nella ricerca delle tue risorse fisiche, emozionali, mentali, caratteriali  e persino spirituali, che in termini di emozioni, sensazioni, pensieri, visioni, valori, credenze, convinzioni, attitudini, talenti, capacità e potenzialità puoi mettere in campo.

Individua tutto ciò di cui puoi al momento disporre, che in generale e nello specifico consideri come le tue personali risorse, senza le quali sarebbe impossibile giungere a destinazione del viaggio scelto.

Le tue risorse sono il vero motore dell’azione e si traducono in azioni specifiche, proprio quelle necessarie a rendere un sogno una realtà: lo strumento adatto a convertire un desiderio nell’oggetto concreto, che ora è finalmente disponibile, alla tua portata.

È proprio grazie a queste risorse interiori che noi tutti possiamo disporre al meglio di potenzialità operative, che mettono in diretto contatto e in stretta comunione il nostro sapere e il nostro essere interiore, traducendolo in saper fare.

7   Sostieni con la motivazione il percorso scelto.

Hai probabilmente già consumato un sacco di benzina per giungere sin qua e ancora altrettanta te ne serve. Non puoi pensare di arrivare fino in fondo al cammino senza fare un altro pieno di carburante.

Ecco, la motivazione, e cioè il motivo che ti attiva, ti orienta e ti spinge all’azione, è proprio il carburante che serve al veicolo che ti porterà davanti allo striscione d’arrivo.

Sicuramente, senza le giuste motivazioni, quelle adatte al tuo caso e scopo, non saresti giunto fin qui e nemmeno avresti la forza di continuare. Talvolta, tuttavia, la motivazione vacilla e occorre rinnovarla, continuando a coltivarla e a nutrirla con tutto ciò di cui ha bisogno.

È a questo punto che è necessario riformulare la domanda: Perché?

Cosa mi spinge davvero a continuare il percorso nonostante le difficoltà?

Se sei mosso soltanto da incentivi esterni potresti a questo punto vacillare. Vai allora in cerca dei motivi interiori più profondi che ti hanno spinto all’azione, quelli connessi al piacere di fare ciò che stai facendo, indipendentemente dai premi e dai vantaggi che potrai ricavarne.

Se ciò che trovi non è necessario a sostenerti autonomamente, allora concentrati su tutti i benefici che otterrai nel momento in cui avrai tagliato il traguardo, lasciandoti sostenere dall’energia e dall’entusiasmo che ne deriva.

8   Supera di slancio gli ostacoli e le interferenze.

Più è grande la sfida, il sogno, più numerosi e ostici potrebbero essere gli ostacoli lungo il cammino.

Quello che sembrava soltanto un piacevole sogno, un semplice gioco, si inasprisce proprio quando ne inizi a percepire il sapore dolce in bocca.

Alcuni di questi ostacoli hanno le sembianze di palizzate aguzze e filo spinato che ti separano dai verdi pascoli che devi attraversare, ma non sono questi a spaventarti e a frenare il tuo incedere. Presto o tardi trovi sempre il modo di aggirare o elevarti al di sopra dell’impaccio.

Alcune delle barriere che devi superare sono tuttavia meno definite in quanto nascono e si sviluppano dentro di te, in qualità di immagini, credenze, pensieri, emozioni che ancora devi imparare del tutto a gestire.

La mancanza di concentrazione, disciplina, autostima diventa in questo caso un’aggravante che rende difficile la vittoria nella cosiddetta partita interiore. Ma, ancor prima, il vero ostacolo è rappresentato dalla mancata conoscenza di ciò che sei e di quanto puoi fare.

Occorre allora trasformare l’ignoranza in conoscenza, tutto ciò che è grezzo in materiale raffinato, ciò che è pesante in leggero, ciò che è limitante in potenziante, il negativo in positivo, l’oscurità in luce.

Un impegno non da poco, ma più grandi saranno le difficoltà e più gratificante risulterà la vittoria.

9   Individua ogni alleato e aiuto possibile.

Ecco, in questo momento gravoso in cui si palesano impedimenti e difficoltà, dovrai essere bravo a individuare e a servirti di tutti i possibili aiuti e alleati: in questo consiste il penultimo passo necessario a completare il percorso che ti permette di realizzare i tuoi sogni.

Naturalmente farai prima appello a tutto ciò che potrai mettere in gioco da te, a tutte le tue risorse interiori, all’energia, alla forza e alle capacità che ti contraddistinguono, come suggerito nei passi precedenti. Eppure dovrai anche saperti guardare bene intorno.

Chi può aiutarti a questo punto del cammino?

Passa attentamente in rassegna tutte le persone che conosci, incominciando proprio da quelle più vicine a te, i familiari, la cerchia degli amici, i professionisti che conosci.

Di cosa e di chi hai più bisogno?

In considerazione del fatto che sei senza dubbio tu il miglior alleato di te stesso, soprattutto quando assumi un atteggiamento consono alla situazione e riesci a ottimizzare il tuo potenziale, riconsidera le tue momentanee necessità e guarda interiormente a come soddisfarle.

Hai qualcosa che ancora non hai messo in campo?

Adesso puoi anche volgerti all’esterno in cerca di nuovi alleati che possano in ogni modo e con ogni mezzo sostenerti nell’impresa e fornirti ciò che al momento ti manca.

Accogli tutto a mani aperte, ringraziando e dimostrando la tua riconoscenza quanto, quando e come puoi.

10   Vai fino in fondo e persevera con pazienza e caparbietà.

Forse sei vicino al traguardo, probabilmente sei comunque più vicino o magari lontano di quanto credi nel realizzare i tuoi sogni. Se parti da questo presupposto, cioè dall’idea che non sempre sia possibile quantificare, definire e monitorare tutto alla perfezione, ma che l’intero processo vada continuamente ridefinito e resettato, ebbene se assumi questo stato d’animo duttile e rilassato eviterai di mollare tutto proprio in dirittura d’arrivo.

Sì, perché questo è il momento in cui bisogna respingere gli ultimi dubbi, le incertezze e le esitazioni finali, evitando di lasciarsi vincere dall’ansia, dai timori, dall’impazienza, dalla frustrazione o magari dalla depressione del momento.

Devi soltanto raccogliere tutti i residui rimasti di energia, pazienza, coraggio, fede, fiducia e determinazione, mettendoli ancora al servizio della causa. Fino in fondo, fino all’ultimo passo decisivo, quello con cui chiudere il cerchio.

Solo in questo caso e a questo punto potrai vedere il finale di partita e scrivere personalmente il lieto fine a questo bel capitolo della tua vita, prima che il gioco con cui realizzare i tuoi sogni rendendoli realtà ricominci. Tra tutti, il gioco più affascinante.

Parola di coach gianfranco santiglia parola di coach

 


L’articolo ti è piaciuto? Ti è stato utile?

Condividilo e lascia un commento. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *